8 Agosto 2019

SERGIO DI GENNARO // Ad hoc trio

🎹 I grandi talenti non vanno in vacanza

Sergio Di Gennaro torna ospite del Jazz Club Torino con il suo nuovo…
🎯
AD HOC TRIO

Sergio Di Gennaro – Pianoforte
Mirko Scarcia – Contrabbasso
Maurizio Cuccuini – Batteria

ON STAGE:
📆 Giovedì 8 Agosto
🕤 21.30
đź“Ť Jazz Club Torino

Il Trio propone composizioni originali dei tre componenti, oltre ad alcune riletture ed alcune ardite riedizioni di standards della tradizione jazzistica.

🍽 Prenota il tuo tavolo per il DINNER IN JAZZ (cena & spettacolo live) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011/882939 🍽

_____________________
Sergio Di Gennaro

Inizia la sua carriera professionale a 24 anni e da allora ha suonato e collaborato con Fabrizio Bosso, Dusko Goykovich, Gianni Basso, Scott Hamilton, Denise King, Ronald Baker, Raynald Colom, Max Ionata, Tony Match, Enrico Rava, Gianluca Petrella, Emanuele Cisi, Flavio Boltro, Carlo Atti, Furio Di Castri, Enzo Zirilli, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Aldo Zunino, Adam Pache e molti altri.
Nel 2016 viene invitato a registrare il disco “The City” prodotto per Warner Music da Max Casacci, Emanuele Cisi e Daniele Mana, con ospiti Enrico Rava, Flavio Boltro.
E’ attualmente pianista del Tony Match trio che si esibisce in tutta Europa, con la cantante statunitense Denise King ed il sassofonista Scott Hamilton calcando i palchi più prestigiosi di Europa.
E’ attivo con il suo trio di composizioni originali e divide la sua attività concertistica tra Italia e il resto di Europa sia come solista che come sideman.
Per il suo stile poliedrico, ma sempre personale, legato alla tradizione ma con lo sguardo sempre rivolto al presente Sergio Di Gennaro è richiesto sia come pianista in contesti di modern jazz oltre al jazz tradizionale, esibendosi nelle varie forme del live jazz dall’orchestra al trio fino al piano solo.

Mirko Scarcia ha suonato e collaborato con: Steve Grossman, Ronnie Cuber, Jessie Davis, Jerry Bergonzi, Rick Margitza, Piero Odorici, Barend Middelhoff , Jimmy Villotti, Carlo Atti, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Shawn Monteiro, Denise King, Giovanni Amato, Gregory Hutchinson, Gegè Munari, John Webber, Joe Farsnworth, Willy Jones III, Renato Chicco, Steve Gut e tanti altri.
Nel 2007 vince il Primo Premio al concorso Moncalieri Jazz Festival. Ha seguito seminari e lezioni private con John Webber, Cecil McBee, Curtis Landy e Ron Carter.
Nella doppia veste di bassista/contrabbassista ha avuto modo di lavorare non solo in ambito esclusivamente jazzistico. Ha accompagnato per diversi anni il chitarrista londinese Arthur Louis, Ha inoltre fatto parte di alcuni spettacoli teatrali del chitarrista Jimmy Villotti, come “NIENTE ALTRO CHE…BOLOGNA” nel 2015 e “IL BLUES ( come lo sento, come lo vivo, come lo suono )” nel 2016. Dal 2015 collabora con l’arrangiatore e direttore d’orchestra Beppe D’Onghia, nel progetto “EMO VO EXPERIMENT” e nel progetto “EVOCATION Live Electronics Remix”.
Nel 2018 lavora con il produttore e arrangiatore Mauro Malavasi nel progetto “TAMUÈ” di Franco j Marino.
Oltre al jazz, Mirko Scarcia coltiva anche la passione per la composizione. Intraprende lo studio della composizione parallelamente al contrabbasso, studiando con i Maestri Mauro Montalbetti, Giuseppe Calì, Antonio Giacometti. Si diploma nel 2018 presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma, sotto la guida del Maestro Roberto Sansuini. Sempre con il M. D’Onghia ha lavorato in qualità di assistente, trascrittore e orchestratore nel progetto “MORGAN E IL PAESE DEI BALOCCHI” con l’orchestra filarmonica Arturo Toscanini di Parma, “ETERNO TOUR” di Giovanni Caccamo e Beppe D’Onghia Ensemble, “ARISA SUMMER TOUR 2018” sempre con l’orchestra filarmonica Auturo Toscanini di Parma e nel 2019 “LUCIO DALLA – QUARANT’ANNI DOPO” con l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna e alcuni fra i più importanti interpreti della canzone italiana come Ron, Curreri, Carboni e Masini.

MAURIZIO CUCCUINI
Dal 1988 si è esibito in club, rassegne e festival jazz in Italia, Olanda, Francia, Belgio, Svizzera, Austria, Spagna, Carabi e Montecarlo.
Ha collaborato con: Larry Nocella, Steve Grossman, Dawn Mitchell, Lucio Terzano, Furio Di Castri, Rachel Gould, Pietro Tonolo, Antonio Farao, Riccardo Zegna, Carlo Atti, Emanuele Cisi, Dale Barlow, Jack Walrath, Emmanuel Bex, Claudio Chiara, Marco Micheli, Stephan Schertler, Paolo Birro, Peter Guidi, Flavio Boltro, Sandro Gibellini, Rosario Bonaccorso, David Boato, Dado Moroni,
Roberto Regis, Fabrizio Bosso.

6 Luglio 2019

Sabato sera con SERGIO DI GENNARO

Sergio è IL PIANISTA jazz a Torino: capace di destreggiarsi con estrema facilità tra i diversi stili della musica afroamericana, dallo swing al bebop fino ai linguaggi contemporanei.

Per l’occasione il Jazz Club Torino è lieto di ospitare il trio con il quale porta avanti le sue composizioni originali:

Sergio Di Gennaro – Pianoforte
Marco Piccirillo – Contrabbasso
Mattia Barbieri – Batteria

📆 Sabato 6 luglio
🕤 21.30
đź“Ť Jazz Club Torino

🍽 Prenota il tuo tavolo per il DINNER IN JAZZ (cena & spettacolo live) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011/882939 🍴

_____________________________________
Sergio Di Gennaro

Ha suonato e collaborato con Fabrizio Bosso, Dusko Goykovich, Gianni Basso, Scott Hamilton, Denise King, Tony Match, Enrico Rava, Gianluca Petrella, Emanuele Cisi, Flavio Boltro, Carlo Atti, Furio Di Castri, Enzo Zirilli, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Ares Tavolazzi, Peter Giron, Sandro Gibellini, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Adam Pache, Humberto Amesquita, Mattia Barbieri, Gilson Silveira, e molti altri.
Nel 2016 viene invitato a registrare il disco “The City” prodotto per Warner Music da Max Casacci, Emanuele Cisi e Daniele Mana, con ospiti Enrico Rava, Flavio Boltro.
E’ attualmente pianista del Tony Match trio che si esibisce in tutta Europa, con la cantante statunitense Denise King ed il sassofonista Scott Hamilton calcando i palchi più prestigiosi di Europa. E’ attivo con il suo trio di composizioni originali, con Marco Piccirillo e Mattia Barbieri.
Divide la sua attività concertistica tra Italia e il resto di Europa sia come solista che come sideman.

INGRESSO GRATUITO 🆓

9 Gennaio 2019

RENATO PODESTA’ TRIO

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

“C’era una volta la popular music…”
Questo trio ci accompagnerà in un viaggio musicale che ci porterà dagli anni ’20 fino agli anni ’50, dalle Tin Pan Alley songs, attraverso le ballad più’ romantiche, fino allo swing tutto da ballare.

Voce: GEORGIA CIAVATTA
Pianoforte: SERGIO DI GENNARO
Chitarra: RENATO PODESTĂ€

Al centro del concerto ci saranno brani vintage, tutt’oggi attualissimi, che hanno viaggiato nel tempo attraverso le voci di grandissime interpreti come Bessie, Billie, Anita, Peggy, Nina.
Salite sulla macchina del tempo con noi, riscoprite suoni dimenticati: questa e’ la nostra pop music!

2 Giugno 2018

SERGIO DI GENNARO TRIO

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: Sergio Di Gennaro
Contrabbasso: Marco Piccirillo
Batteria: Mattia Barbieri

Il trio propone un repertorio di composizioni originali del pianista Sergio Di Gennaro che, con uno sguardo rivolto al presente e alla dimensione del trio moderno, costruisce quadri la cui tela viene dipinta a sei mani grazie all’approccio dinamico e propulsivo di Marco Piccirillo al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.
Sergio Di Gennaro ha suonato e collaborato con Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Luigi Tessarollo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache, Mattia Barbieri, e molti altri. Nel 2009 pubblica un disco a suo nome in sestetto, dal titolo “All’improvviso” per l’etichetta giapponese Albore Records, oggi distribuito anche in Italia dalla Egea Music e Feltrinelli. Svolge un assidua attività concertistica in Club, Rassegne e Festival sia con progetti a suo nome che come sideman in Italia ed in Europa.
Marco Piccirillo ha suonato con Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Enrico Pieranunzi, Massimo Manzi, Emanuele Cisi, Eric Legnini, Enzo Zirilli, Roberto Taufic, Gilson Silveira, Brenna Whitaker, Robby Marshall, Carlo Actis.

10 Maggio 2018

MAGIC SOUND CHECK

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Il quartetto propone di composizioni originali e di brani postbop dal carattere deciso firmati da alcuni dei nomi tutelari della storia del jazz recente,m da Joe Henderson a Freddy Hubbard passando da Max Roach e Cedar Walton.

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO
Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO
Batteria: ALESSANDRO MINETTO
Sax tenore: PAOLO PORTA

Sergio Di Gennaro ha suonato e collaborato con Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Luigi Tessarollo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache, Mattia Barbieri, e molti altri. Nel 2009 pubblica un disco a suo nome in sestetto, dal titolo “All’improvviso” per l’etichetta giapponese Albore Records, oggi distribuito anche in Italia dalla Egea Music e Feltrinelli. Svolge un assidua attività concertistica in Club, Rassegne e Festival sia con progetti a suo nome che come sideman in Italia ed in Europa.

30 Dicembre 2017

SERGIO DI GENNARO TRIO PLAYS MONK’S POINT OF VIEW

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: MATTIA BARBIERI

Il pianista torinese Sergio Di Gennaro, reduce dal tour europeo che l’ha visto a fianco della cantante statunitense Denise King e di Tony Match, propone il proprio personale omaggio a Thelonious Monk a 100 anni dalla nascita del grande artista. Lo spettacolo è stato presentato in esclusiva a novembre a Parigi.

Per l’occasione si esibirĂ  con il suo trio stabile che vede Marco Piccirillo al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.

 

16 Novembre 2017

GEORGIA CIAVATTA TRIO

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Voce: GEORGIA CIAVATTA

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Chitarra: RENATO PODESTĂ€

“C’era una volta la popular music…”

Questo trio ci accompagnerĂ  in un viaggio musicale che ci porterĂ  dagli anni ’20 fino agli anni ’50, dalle Tin Pan Alley songs, attraverso le ballad piĂą’ romantiche, fino allo swing tutto da ballare.

Al centro del concerto ci saranno brani vintage, tutt’oggi attualissimi, che hanno viaggiato nel tempo attraverso le voci di grandissime interpreti come Bessie, Billie, Anita, Peggy, Nina.

Salite sulla macchina del tempo con noi, riscoprite suoni dimenticati: questa e’ la nostra pop music!

27 Ottobre 2017

LINDY HOP NIGHT FT. SWING DOCTORS

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

La Lindy Hop Night, format attesissimo, vi farà scatenare al ritmo dello swing, con la migliore musica dal vivo della città. La serata è organizzata in collaborazione con la scuola Feel Good Swing di Chiara Silvestro e Alessandro Rossi.

Il quartetto degli Swing Doctors propone un repertorio che rievoca le sonoritĂ  della Swing Era, dai grandi classici delle orchestre da ballo Count Basie, Duke Ellington, Neal Hefty, Benny Goodman. Ai sassofoni e alla voce Alfredo Ponissi, al pianoforte Sergio Di Gennaro, alla ritmica pulsante del contrabbasso Marco Piccirillo e alla batteria Marco Breglia.

Sax, voce: ALFREDO PONISSI

Piano: SERGIO DI GENNARO

Basso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: MARCO BREGLIA

25 Ottobre 2017

GILSON SILVEIRA TRIO

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Percussioni: GILSON SILVEIRA

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Basso elettrico: EDDY GAULEIN-STEF

Gilson Silveira, percussionista brasiliano residente in Italia da trent’anni, presenta il suo nuovo progetto musicale accompagnato da Sergio Di Gennaro al pianoforte e Eddy Gaulien-Stef al basso elettrico.

Il trio propone prevalentemente composizioni originali, che denotano il forte senso di appartenza culturale di Silveira. Il Brasile è infatti presente nelle scelte ritmiche, nelle cadenze armoniche e nella libertĂ  d’improvvisazione.

Nel repertorio sono inclusi brani di compositori noti come Hermeto Pascoal, Thelonious Monk e Roberto Taufic, il cui risultato è frutto di un lavoro di arrangimento fatto a sei mani.

8 Luglio 2017

DI GENNARO PICCIRILLO MINETTO TRIO – A MONK’S POINT OF VIEW

PossibilitĂ , come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Nella ricorrenza del centennale della nascita di Thelonius Monk, genio della musica americana del 900, compositore e performer senza eguali nella storia, il pianista Sergio Di Gennaro, insieme a Marco Piccirillo al contrabbasso e Alessandro Minetto alla batteria, rende omaggio a una delle figure che piĂą hanno influenzato il suo linguaggio, anche grazie alla frequentazione quindicinale del pianista Barry Harris, continuatore della tradizione dello stesso Monk.

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: ALESSANDRO MINETTO