20 Settembre 2017

RICCARDO RUGGIERI CELLO QUARTET

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: RICCARDO RUGGIERI

Violoncello: MANUEL ZIGANTE

Contrabbasso: ALESSANDRO MAIORINO

Batteria: MAURIZIO CUCCUINI

Riccardo Ruggieri. Pianista, compositore e batterista. Nell’arco della sua attività professio-nale, dal 1988 ad oggi, si è esibito in numerosi concerti in club, rassegne e jazz festival in Italia e all’estero. Ha guidato gruppi a suo nome come il quartetto con il sassofonista Paolo Porta e il quintetto con i sassofonisti Carlo Atti ed Emanuele Cisi. Ha fatto parte di molte formazioni tra le quali il Porta-Bosso Quintet (1° premio al concorso Summertime in Jazz, 1994), il Jimmy Owens & Giulio Capiozzo Group, il Rachel Gould Quintet, l’Harold Land Quartet, il Gianni Cazzola Bop Quintet. Ha collaborato inoltre con molti musicisti di fama internazionale come Larry Nocella, Steve Grossman, Luigi Bonafede, Paula West, George Brown, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Rosario Bonaccorso, Benjamin Henocq, Pietro Tonolo, Billy Hart, Rossana Casale, Tony Scott, Gary Bartz, Jake Langley, Kellye Gray e molti altri. Nel 2000 ha vinto con il suo quartetto il 1° premio al concorso Barga Jazz. Attualmente è leader del Riccardo Ruggieri Trio (con Maiorino e Maurizio Cuccuini) e del Riccardo Ruggieri Quartetto (con Maiorino, Cuccuini e il sassofonista Massimo Baldioli) e fa parte del RBR Trio con la cantante Marianna Rinaldi e Baldioli, del quartetto del contrabbassista Mario Tavella, con il sassofonista Claudio Chiara e Luigi Bonafede alla batteria e del Gibellini-Maiorino-Ruggieri-Trio (alla batteria) con Sandro Gibellini alla chitarra e Maiorino al contrabbasso).

Manuel Zigante, nato a Roubaix nel 1963, si è diplomato in violoncello con il massimo dei voti al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, studiando con Renzo Brancaleon e Amedeo Baldovino. È membro fondatore del Quartetto d’Archi di Torino sotto la guida di Piero Farulli e del compositore György Kurtág, con il quale svolge un’intensa attività concertistica presentando tutti i capisaldi del repertorio dal barocco al contemporaneo. In ambito jazzistico collabora con il sassofonista Claudio Chiara (ha partecipato alla registrazione del CD “Early Morning”) e il trombettista Giorgio Li Calzi (il progetto “Solaris” presentato a MITO 2015 si è poi trasformato in un cd e in un balletto). Amante della montagna, con l’amico Giuseppe Gavazza e la guida naturalistica Marco Pozzi ha ideato una serie di passeggiate musicali con violoncello ed elettronica in Val di Susa. È membro fondatore del gruppo 8 violoncelli di Torino. È spesso chiamato a sostenere il ruolo di primo violoncello in varie orchestre. Docente di Quartetto al Conservatorio di Torino, è stato per dieci anni assistente di Piero Farulli alla Scuola di Musica di Fiesole.

Alessandro Maiorino. Si affaccia sulla scena musicale nel 1990 svolgendo da subito un’intensa attività concertistica sulla scena jazz, rock e pop ed è presto segnalato dalla critica. Compositore autodidatta, perfeziona i suoi studi allo “Sweelinck Conservatorium” di Amsterdam, affiancandosi da subito ai più noti gruppi olandesi e sudamericani. Partecipa a festival e rassegne jazz in Italia e all’estero collaborando con grandi artisti come Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Paolo Fresu, Steve Grossman, Manu Chao, Paul Jeffrey, Pietro Tonolo, Maurizio Giammarco, Dado Moroni, Roberto Gatto, Sheryl Bailey, Gianni Basso, Stephane Belmondo, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Jeff Boudreaux, George Brown, Rossana Casale, Jesse Davis, Elton Dean, Dena De Rose, Sangoma Everett, Antonio Faraò, Tiziana Ghiglioni, Billy Hart, Michele Hendricks, Eliades Ochoa, Dick Pearce, Enrico Pieranunzi, Larry Schneider, Gary Bartz e altri ancora. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche. Al suo attivo numerose sono le incisioni discografiche.

Maurizio Cuccuini. Inizia l’attività professionale nell’88. Si è esibito in Italia e all’estero in club, rassegne e festival jazz internazionali. Tra le collaborazioni principali figurano la Little Big Orchestra e la Bonaband dirette dal pianista Luigi Bonafede, il quintetto della cantante Rossana Casale e il quartetto della cantante Francesca Oliveri. Ha noltre suonato con grandi musicisti come Larry Nocella, Steve Grossman, Dawn Mitchell, Lucio Terzano, Pietro Tonolo, Antonio Faraò, Riccardo Zegna, Dale Barlow, Jack Walrath, Emmanuel Bex, Marco Micheli, Stephan Schertler, Paolo Birro, Flavio Boltro, Sandro Gibellini, Claudio Chiara, Paolo Porta, Fulvio Chiara, Rosario Bonaccorso, David Boato, Aldo Mella, Marco Vaggi, Renato Chicco, Dado Moroni, Kellye Gray, Jake Langley, Gary Bartz e altri. Attualmente è leader dell’ On Time Quartet (con il sassofonista Roberto Regis, la contrabbassista Isabella Rizzo e il pianista Guido Canavese). Premi: SUMMERTIME IN JAZZ – 1°premio con il Porta-Bosso Quintetto nel 1994, BARGAJAZZ – 1°premio con il Riccardo Ruggieri Quartetto nel 2000.

18 Marzo 2017

THE GREAT AMERICAN SONGBOOK DUO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Un viaggio affascinante nelle composizioni tra gli anni Venti e gli anni Sessanta del secolo scorso dei grandi autori americani come Jerome Kern, Richard Rodgers e Lorenz Hart, Cole Porter e tanti altri.

Voce: SONIA SCHIAVONE

Pianoforte: RICCARDO RUGGIERI

SONIA SCHIAVONE. Cantante torinese. Ha vinto diversi concorsi canori di musica pop, gospel e jazz, tra cui il “Gospel Showcase 2002” all’interno della Prima Rassegna Internazionale di Gospel, Blues, Spiritual & Black Music “Gospel in Castelbrando” a Cison di Valmarino (TV). Nel 2004 ha ottenuto il Diploma d’Onore al TIM Torneo Internazionale di Musica a Moncalieri, in provincia di Torino, sezione Jazz; nel 2012 è stata finalista al XII Concorso Internazionale “Scrivere in Jazz” di Sassari, sezione canto. Da anni collabora con numerosi musicisti, soprattutto in ambito jazz e da oltre 15 anni è insegnante di tecnica vocale e canto moderno. 

RICCARDO RUGGIERI. Pianista, batterista e compositore, è nato a Torino nel 1967. Nell’arco della sua attività professionale, dal 1988 ad oggi, si è esibito in numerosi concerti in club, rassegne e jazz festival in Italia e all’estero (Schelde Jazz Festival in Netherlands, Ivrea Eurojazz Festival, Padova Jazz Festival, Annecy Festival Du Cinéma Italien, Lago Maggiore Jazz Festival, Jazz Time Festival D’autunno, Extra Torino Festival, Newport Jazz Festival Torino, Volterra Jazz, Bergamo Jazz, Ravello Festival, Mito/Settembremusica International Music festival, Tjf Torino Jazz Festival, Due Laghi Jazz Festival e molti altri). Ha guidato gruppi a suo nome come il quartetto con il sassofonista Paolo Porta e il quintetto con i sassofonisti Carlo Atti ed Emanuele Cisi. Nel 2000, con il suo quartetto, ha vinto il primo premio al concorso BargaJazz.

11 Marzo 2017

RICCARDO RUGGIERI TRIO FT. MANUEL ZIGANTE

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: RICCARDO RUGGIERI

Contrabbasso: ALESSANDRO MAIORINO

Batteria: MAURIZIO CUCCUINI

Il trio del pianista Riccardo Ruggieri con Alessandro Maiorino al contrabbasso e Maurizio Cuccuini alla batteria è una longeva formazione che si è sempre distinta per la ricerca di un sound strumentale e di insieme e per uno stile solido di moderna concezione ma innervato di swing, espressività e energia. Il trio vanta inoltre una grande esperienza come sezione ritmica in formazioni che hanno visto avvicendarsi nel tempo musicisti come Steve Grossman, Gary Bartz, Rachel Gould, Kellye Gray, Carlo Atti, Emanuele Cisi, Jack Langley, Fabrizio Bosso e altri.

Riccardo Ruggieri. Pianista, compositore e batterista. Nell’arco della sua attività professio-nale, dal 1988 ad oggi, si è esibito in numerosi concerti in club, rassegne e jazz festival in Italia e all’estero. Ha guidato gruppi a suo nome come il quartetto con il sassofonista Paolo Porta e il quintetto con i sassofonisti Carlo Atti ed Emanuele Cisi. Ha fatto parte stabilmente di molti gruppi tra i quali il Porta-Bosso Quintet (1° premio al concorso Summertime in Jazz, 1994), il Jimmy Owens & Giulio Capiozzo Group, il Rachel Gould Quintet, l’Harold Land Quartet, il Gianni Cazzola Bop Quintet. Ha collaborato inoltre con molti musicisti di fama internazionale come Larry Nocella, Steve Grossman, Luigi Bonafede, Paula West, George Brown, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Rosario Bonaccorso, Benjamin Henocq, Pietro Tonolo, Billy Hart, Rossana Casale, Tony Scott, Gary Bartz, Jake Langley, Kellye Gray e molti altri. Nel 2000 ha vinto con il suo quartetto il 1° premio al concorso Barga Jazz. Attualmente è leader del Riccardo Ruggieri Trio (con Maiorino e Maurizio Cuccuini) e del Riccardo Ruggieri Quartetto (con Maiorino, Cuccuini e il sassofonista Massimo Baldioli) e fa parte del RBR Trio con lacantante Marianna Rinaldi e Baldioli.

 Alessandro Maiorino. Si affaccia sulla scena musicale nel 1990 svolgendo da subito un’intensa attività concertistica sulla scena jazz, rock e pop ed è presto segnalato dalla critica. Compositore autodidatta, perfeziona i suoi studi allo “Sweelinck Conservatorium” di Amsterdam, affiancandosi da subito ai più noti gruppi olandesi e sudamericani. Partecipa a festival e rassegne jazz in Italia e all’estero collaborando con grandi artisti come Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Paolo Fresu, Steve Grossman, Manu Chao, Paul Jeffrey, Pietro Tonolo, Maurizio Giammarco, Dado Moroni, Roberto Gatto, Sheryl Bailey, Gianni Basso, Stephane Belmondo, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Jeff Boudreaux, George Brown, Rossana Casale, Jesse Davis, Elton Dean, Dena De Rose, Sangoma Everett, Antonio Faraò, Tiziana Ghiglioni, Billy Hart, Michele Hendricks, Eliades Ochoa, Dick Pearce, Enrico Pieranunzi, Larry Schneider, Gary Bartz e altri ancora. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche. Al suo attivo numerose sono le incisioni discografiche.

Maurizio Cuccuini. Inizia l’attività professionale nell’88. Si è esibito in Italia e all’estero in club, rassegne e festival jazz internazionali. Tra le collaborazioni principali figurano la Little Big Orchestra e la Bonaband dirette dal pianista Luigi Bonafede, il quintetto della cantante Rossana Casale e il quartetto della cantante Francesca Oliveri. Ha noltre suonato con grandi musicisti come Larry Nocella, Steve Grossman, Dawn Mitchell, Lucio Terzano, Pietro Tonolo, Antonio Faraò, Riccardo Zegna, Dale Barlow, Jack Walrath, Emmanuel Bex, Marco Micheli, Stephan Schertler, Paolo Birro, Flavio Boltro, Sandro Gibellini, Claudio Chiara, Paolo Porta, Fulvio Chiara, Rosario Bonaccorso, David Boato, Aldo Mella, Marco Vaggi, Renato Chicco, Dado Moroni, Kellye Gray, Jake Langley, Gary Bartz e altri. Attualmente è leader dell’ On Time Quartet (con il sassofonista Roberto Regis, la contrabbassista Isabella Rizzo e il pianista Guido Canavese). Premi: SUMMERTIME IN JAZZ – 1°premiocon il Porta-Bosso Quintetto nel 1994, BARGAJAZZ – 1°premio con il Riccardo Ruggieri Quartetto nel 2000.

Per l’occasione verrà ospitato, per una parte del concerto, il violoncellista Manuel Zigante, solista classico e membro fondatore del glorioso “Quartetto di Torino”. Verranno eseguiti alcuni brani di Riccardo Ruggieri e un omaggio ad Andrea Allione, grande chitarrista scomparso nel 2013.

Manuel Zigante, nato a Roubaix nel 1963, si è diplomato in violoncello con il massimo dei voti al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, studiando con Renzo Brancaleon e Amedeo Baldovino. È membro fondatore del Quartetto d’Archi di Torino sotto la guida di Piero Farulli e del compositore György Kurtág, con il quale svolge un’intensa attività concertistica presentando tutti i capisaldi del repertorio dal barocco al contemporaneo. A partire dal 2011 fa parte dello Strange Trio, in cui collabora con il compositore Giuseppe Gavazza (elettronica live) e il contrabassista Paolo Borsarelli. In ambito jazzistico, ha collaborato con il sassofonista Claudio Chiara. Amante della montagna, sempre con l’amico Giuseppe Gavazza e la guida naturalistica Marco Pozzi ha ideato una serie di passeggiate musicali con violoncello ed elettronica in Val di Susa. È membro fondatore del gruppo 8 violoncelli di Torino. È spesso chiamato a sostenere il ruolo di primo violoncello in varie orchestre. Docente di Quartetto al Conservatorio di Torino, è stato per dieci anni assistente di Piero Farulli alla Scuola di Musica di Fiesole. Suona un violoncello Joseph Dall’Aglio del 1831.

29 Dicembre 2016

SONIA SCHIAVONE TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Voce: SONIA SCHIAVONE

Pianoforte: RICCARDO RUGGIERI

Contrabbasso: DAVIDE LIBERTI

La cantante torinese Sonia Schiavone guida questo trio jazz, che ripropone un’accurata selezione di standard. Sonia ripropone il suo personale percorso di avvicinamento a questo repertorio, iniziato diversi anni fa e del quale si è nutrita con passione, un percorso di ricerca e di approfondimento stilistico. Si potranno riascoltare brani resi celebri da Ella Fiztgerald, Billie Holiday, Chet Baker, Frank Sinatra, ripresi poi negli anni successivi da tantissime voci suggestive e ancora oggi presenti nei dischi di cantanti contemporanee come Diana Krall e Roberta Gambarini.

Un viaggio affascinante nelle composizioni dagli anni Venti agli anni Sessanta del secolo scorso dei grandi autori americani come Richard Rodgers e Lorenz Hart, Cole Porter e molti altri.