28 Novembre 2018

MARCELLO PICCHIONI TRIO

Prenota il tuo tavolo per il DINNER IN JAZZ (cena & spettacolo live) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011/882939

Kenny Drew, Hampton Hawes, Harold Mabern, Victor Feldman, Cedar Walton …gli anni d’oro del pianismo jazz rivivono nell’originale riproposizione di questo grande trio nostrano.

Pianoforte: MARCELLO PICCHIONI
Contrabbasso: ENRICO CIAMPINI
Batteria: MARCO TOLOTTI

Il gruppo attinge a piene mani dal repertorio degli anni d’oro del jazz, in particolare prendendo ispirazione dalle incisioni di pianisti come Kenny Drew, Hampton Hawes, Harold Mabern, Victor Feldman, Cedar Walton ed altri che per svariati motivi sono rimasti leggermente nell’ombra rispetto ai loro colleghi più famosi come, per esempio, Hancock, Peterson, Tyner o Evans. Non per questo, però, il loro contributo alla diffusione e allo sviluppo del linguaggio jazz è stato meno importante ed è proprio ciò che il trio di Picchioni cerca di sottolineare con il suo personale tributo ai pianisti “minori” dell’America anni Cinquanta e Sessanta.

12 Maggio 2018

MARCELLO PICCHIONI TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Kenny Drew, Hampton Hawes, Harold Mabern, Victor Feldman, Cedar Walton …gli anni d’oro del pianismo jazz rivivono nell’originale riproposizione di questo grande trio nostrano.

Pianoforte: MARCELLO PICCHIONI
Contrabbasso: ENRICO CIAMPINI
Batteria: MARCO TOLOTTI

Il gruppo attinge a piene mani dal repertorio degli anni d’oro del jazz, in particolare prendendo ispirazione dalle incisioni di pianisti come Kenny Drew, Hampton Hawes, Harold Mabern, Victor Feldman, Cedar Walton ed altri che per svariati motivi sono rimasti leggermente nell’ombra rispetto ai loro colleghi più famosi come, per esempio, Hancock, Peterson, Tyner o Evans. Non per questo, però, il loro contributo alla diffusione e allo sviluppo del linguaggio jazz è stato meno importante ed è proprio ciò che il trio di Picchioni cerca di sottolineare con il suo personale tributo ai pianisti “minori” dell’America anni Cinquanta e Sessanta.

 

28 Settembre 2017

MARCELLO PICCHIONI TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it.

Piano: MARCELLO PICCHIONI

Contrabbasso: ENRICO CIAMPINI

Batteria: MARCO TOLOTTI

Il trio affonda le radici nella musica afroamericana degli anni ’50 e ’60 riproponendo in modo fresco e swingante alcuni arrangiamenti di jazz standard con riferimento agli esponenti del New mainstream attivi ai giorni nostri nella scena newyorkese.

27 Maggio 2017

MARCELLO PICCHIONI TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: MARCELLO PICCHIONI

Contrabbasso: ENRICO CIAMPINI

Batteria: MARCO TOLOTTI

La formazione propone un repertorio che trae ispirazione da alcuni grandi trii del passato, come quello di Wynton Kelly, Monty Alexander, Victor Feldman, e del presente, come quello di Dan Nimmer, giovane pianista newyorkese che interpreta con swing ed eleganza alcuni dei più interessanti brani del songbook americano.

20 Gennaio 2017

TESSAROLLO LIBERTI TOLOTTI TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Chitarra e voce: LUIGI TESSAROLLO

Contrabbasso: DAVIDE LIBERTI

Batteria: MARCO TOLOTTI

Tre protagonisti della scena jazzistica contemporanea regalano un concerto di alto livello artistico, in grado di coinvolgere totalmente anche il pubblico più profano.

Il trio presenta un repertorio scelto per l’occasione, diviso tra una prima parte dedicata a famosi brani americani, con Tessarollo nella veste di cantante e chitarrista e una seconda parte di alcuni dei brani strumentali tra i tanti composti dallo stesso Tessarollo.