23 Giugno 2018

MARCO PICCIRILLO 4 STRINGS FAMILY

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Marco Piccirillo contrabbasso e composizioni
Gianni Virone : sassofoni
Phabio Giachino : piano 
Ruben Bellavia : batteria

Il progetto nasce nel giugno del 2017, con l’idea di raccogliere le composizioni del contrabbassista torinese Marco Piccirillo e di farle interpretare da alcuni dei maggiori talenti apparsi sullo scenario jazzistico italiano negli ultimi anni.I brani sono caratterizzati da ritmi dispari, forme complesse ed aperte; i cambi di metro e di tempo si avvicendano per lasciare spazio alle improvvisazioni.Il quartetto dimostra di saper spaziare con estrema versatilità tra le più diverse branche del jazz e si propone l’intento di accompagnare l’ascoltatore lungo un percorso musicale variegato, che ne stimoli l’immaginazione.
Ogni traccia segue le sonorità di un particolare stile. Sono riconoscibili le influenze dello Swing degli anni ’50, del Mainstream Americano anni ’90, della musica turca e araba, del Latin Jazz, dell’Etno World Jazz, della Fusion Funk, del Valse Francese e delle melodiche Ballads Even Eight. L’ispirazione trae la sua origine dall’esperienza. La commistione di generi e stili musicali è per Piccirillo l’approdo raggiunto dopo oltre dieci anni di collaborazioni musicali ed esperienze di tournée fra Russia, Nord Europa e Turchia.
Da qui il titolo del disco “ NO TIME NO SPACE AND BETWEEN”, di prossima uscita.

2 Giugno 2018

SERGIO DI GENNARO TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: Sergio Di Gennaro
Contrabbasso: Marco Piccirillo
Batteria: Mattia Barbieri

Il trio propone un repertorio di composizioni originali del pianista Sergio Di Gennaro che, con uno sguardo rivolto al presente e alla dimensione del trio moderno, costruisce quadri la cui tela viene dipinta a sei mani grazie all’approccio dinamico e propulsivo di Marco Piccirillo al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.
Sergio Di Gennaro ha suonato e collaborato con Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Luigi Tessarollo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache, Mattia Barbieri, e molti altri. Nel 2009 pubblica un disco a suo nome in sestetto, dal titolo “All’improvviso” per l’etichetta giapponese Albore Records, oggi distribuito anche in Italia dalla Egea Music e Feltrinelli. Svolge un assidua attività concertistica in Club, Rassegne e Festival sia con progetti a suo nome che come sideman in Italia ed in Europa.
Marco Piccirillo ha suonato con Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Enrico Pieranunzi, Massimo Manzi, Emanuele Cisi, Eric Legnini, Enzo Zirilli, Roberto Taufic, Gilson Silveira, Brenna Whitaker, Robby Marshall, Carlo Actis.

10 Maggio 2018

MAGIC SOUND CHECK

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Il quartetto propone di composizioni originali e di brani postbop dal carattere deciso firmati da alcuni dei nomi tutelari della storia del jazz recente,m da Joe Henderson a Freddy Hubbard passando da Max Roach e Cedar Walton.

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO
Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO
Batteria: ALESSANDRO MINETTO
Sax tenore: PAOLO PORTA

Sergio Di Gennaro ha suonato e collaborato con Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Luigi Tessarollo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache, Mattia Barbieri, e molti altri. Nel 2009 pubblica un disco a suo nome in sestetto, dal titolo “All’improvviso” per l’etichetta giapponese Albore Records, oggi distribuito anche in Italia dalla Egea Music e Feltrinelli. Svolge un assidua attività concertistica in Club, Rassegne e Festival sia con progetti a suo nome che come sideman in Italia ed in Europa.

25 Gennaio 2018

FABIO GIACALONE TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Diplomato a pieni voti al Berklee College of Music e Finalista 2016 al rinomato Shure Montreaux Jazz Voice Competition, Fabio porta sul palco la sua straordinaria musicalità e la sua voce eccezionale,contraddistinte da un duplice retroterra artistico: il Brasile (sua terra natia) e l’Italia.

Voce: FABIO GIACALONE
Pianoforte: FABIO GORLIER
Basso: MARCO PICCIRILLO

Fabio per questa occasione proporrà al pubblico di Torino una selezione dei classici jazz standards Americani e dei più famosi evergreen tratti dal “Great American Songbook”.

A partire dal 2013,anno del trasferimento in America, non solo ha avuto modo di entrare in contatto con giovani musicisti provenienti da tutto il mondo per affinare il suo stile la sua tecnica ma anche di lavorare ed essere apprezzato da insegnanti del calibro di Victor Wooten, John Clayton e Donna McElroy.

Nel 2016 ha partecipato alla prestigiosa “Shure Montreux Jazz Vocal Competition” aggiudicandosi il terzo premio. Dopodiché si è trasferito a New York City dove collabora e suona stabilmente con artisti jazz locali di rilievo.
Nel 2017 è stato il primo uomo nella storia della competizione e primo italiano selezionato per le finali della famosa e prestigiosa “Sarah Vaughan International Jazz Vocal Competition” tenutasi a Newark, New Jersey.

30 Dicembre 2017

SERGIO DI GENNARO TRIO PLAYS MONK’S POINT OF VIEW

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: MATTIA BARBIERI

Il pianista torinese Sergio Di Gennaro, reduce dal tour europeo che l’ha visto a fianco della cantante statunitense Denise King e di Tony Match, propone il proprio personale omaggio a Thelonious Monk a 100 anni dalla nascita del grande artista. Lo spettacolo è stato presentato in esclusiva a novembre a Parigi.

Per l’occasione si esibirà con il suo trio stabile che vede Marco Piccirillo al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.

 

8 Luglio 2017

DI GENNARO PICCIRILLO MINETTO TRIO – A MONK’S POINT OF VIEW

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Nella ricorrenza del centennale della nascita di Thelonius Monk, genio della musica americana del 900, compositore e performer senza eguali nella storia, il pianista Sergio Di Gennaro, insieme a Marco Piccirillo al contrabbasso e Alessandro Minetto alla batteria, rende omaggio a una delle figure che più hanno influenzato il suo linguaggio, anche grazie alla frequentazione quindicinale del pianista Barry Harris, continuatore della tradizione dello stesso Monk.

Pianoforte: SERGIO DI GENNARO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: ALESSANDRO MINETTO

25 Gennaio 2017

JAM SESSION NIGHT: GIANNI DENITTO QUARTET

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Il quartetto acustico guidato dal sassofonista torinese Gianni Denitto apre la nostra jam session!

Sassofono: GIANNI DENITTO

Pianoorte: FABIO GIACHINO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: MATTIA BARBIERI

La band suona in chiave jazz sia brani dei dischi di Gianni tra cui “Remixin’ Standards” e “Brain on a Sofa”, sia brani che ha imparato da maestri indiani e nepalesi durante i suoi viaggi. Il breve repertorio scalda l’atmosfera prima della tradizionale jam.

Lo spettacolo è l’anteprima del concerto al Teatro Flecchia di Lanzo del 27 gennaio per il Jazz Around the Clock.

25 Novembre 2016

LINDY HOP NIGHT FT. THE SWING DOCTORS

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Orario: 20,30 – 1

Sax, voce: ALFREDO PONISSI

Piano: SERGIO DI GENNARO

Basso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: MARCO BREGLIA

Il quartetto degli Swing Doctors propone un repertorio che rievoca le sonorità della Swing Era, dai grandi classici delle orchestre da ballo Count Basie, Duke Ellington, Neal Hefty, Benny Goodman. Ai sassofoni e alla voce Alfredo Ponissi, al pianoforte Sergio Di Gennaro, alla ritmica pulsante del contrabbasso Marco Piccirillo e alla batteria Marco Breglia.

2 Novembre 2016

JAM SESSION NIGHT: TONY MATCH TRIO

Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it

Piano: SERGIO DI GENNARO

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

Batteria: TONY MATCH

TONY MATCH e’ un batterista, produttore e direttore musicale francese. Per oltre vent’ anni ha lavorato con i più importanti musicisti del mondo del jazz classico, sia come produttore e direttore musicale, sia come musicista . Da Fred Wesley, Pee Wee Ellis, Paul Jackson the Headhunter, Richard Galliano to Rick Margitza, Tony é sempre stato coinvolto in progetti che godono della partecipazione di icone classiche del jazz, soul e del funk. Tra questi Kurt Elling, Wynton Marsalis, Charlie Haden, Ernie Watts and Gonzalo Rubalcaba. Ha anche condiviso il palcoscenico con Omar, Vanessa Haynes (Incognito) Randy Brecker,Lionel Loueke, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Danilo Rea, Jeremy Pelt, Ulf Wakenius. Ha composto al fianco di Flora Purim, Mozez (Zero7), solo per citarne alcuni, e si è inoltre occupato della produzione e del mixaggio di centinaia di tracce per grandi majors ed etichette indipendenti, inclusi album classici come quelli della Deutsche Grammophon, della Universal e recentemente della P-VINE RECORDS, in Giappone.

SERGIO DI GENNARO ha suonato e collaborato con Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri,, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Luca Begonia, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache, Mattia Barbieri, Paolo Porta, Alfredo Ponissi,Luigi Tessarollo e molti altri. Svolge un’assidua attività concertistica in club, rassegne e festival sia con progetti a suo nome, sia come sideman in Italia ed in Europa.

MARCO PICCIRILLO ha suonato con Fabrizio Bosso ,Gabriele Mirabassi, Enrico Pieranunzi, Massimo Manzi, Emanuele Cisi, Eric Legnini, Enzo Zirilli, Roberto Taufic, Gilson Silveira, Brenna Whitaker, Robby Marshal Carlo Actis Dato, Famadou Don Moye Mattia.

8 Settembre 2016

SERGIO DI GENNARO TRIO

(Possibilità di prenotare per cena lasciando un messaggio allo 011882939 o sull’apposito form qui sul sito).

 

Piano: SERGIO DI GENNARO

Batteria: MATTIA BARBIERI

Contrabbasso: MARCO PICCIRILLO

 

Sergio Di Gennaro svolge un’assidua attività concertistica in club, rassegne e festival, sia con progetti a suo nome che come sideman in Italia e in Europa.

Tra i numerosi nomi con cui Sergio ha suonato e collaborato troviamo Enrico Rava, Dusko Goykovich, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Denise King, Tony Match, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Enzo Zirilli, Gianluca Petrella, Riccardo Fioravanti, Luciano Milanese, Gianni Cazzola, Alessandro Minetto, Mauro Battisti, Aldo Zunino, Alberto Gurrisi, Luigi Tessarollo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Adam Pache e Mattia Barbieri.