1 Ottobre 2019

Easy Tuesday! • Il Pigiama • Opening: Roberto Speranza

Jazz Club Torino è lieto di ospitare Easy Tuesday!
Nato da un’idea di BAND, il martedì vi aspettiamo con una nuova proposta musicale per viaggiare insieme nel colorato mondo cantautorale italiano.

Martedì 1 Ottobre 2019
🌟 Il pigiama Unplugged 🌟
Opening: Roberto Speranza
🚀 Inizio: ore 21:30
🎟️ Ingresso libero

📡 Media partner: SoundTube
_ _

🍴 🍽 Prenota subito il tuo tavolo per vivere un’esperienza unica con ACOUSTIC DINNER (cena & spettacolo dal vivo) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011/882939🍴🍽
_ _

🔎 BIO

Il pigiama

Il pigiama è un progetto musicale italo-francese, nato a Torino l’altro ieri. Pur ricercando un’attitudine spensierata e non disdegnando i calembour e alcune altre parole francesi, si inserisce a pieno titolo nel movimento dei cantautori tristi. Il nome viene da una citazione di Albert Camus, che lui non ha mai pronunciato; i testi in italiano, in omaggio al grande Bob Dylan. Siamo un duo chitarre e voci: la formazione è stabile dal 2016, ma soltanto grazie a una laurea in scienze della formazione. Con le nostre canzoni vorremmo rivalutare le parole desuete, il Sol diesis e il punto e virgola.

🎬 VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=VsoM6p2xUGU

Roberto Speranza

Chitarrista autodidatta, nel 2017 inizia a scrivere le prime canzoni e ad esplorare le sonorità acustiche tipiche del blues e del folk americano anni 50, influenze che lo porteranno a ricercare un sound essenziale, orientato a dare risalto alle parole.
Nei suoi testi, scritti in italiano e in inglese, crea immagini senza tempo, talvolta surreali e fantasiose talvolta concrete e attuali.
Tra il 2017 e il 2018 vive per un anno in Finlandia, e inizia a suonare nei bar e nelle strade della capitale, esibendosi anche a SofarSound Helsinki.

🎬 VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=GndFyPae14A
_
🍿 BAND

9 Aprile 2019

MARTE Unplugged | Opening: RIBES

Il Jazz Club Torino è lieto di ospitare Easy Tuesday!
Nato da un’idea di Band Management, ogni martedì vi aspettiamo con una nuova proposta musicale per viaggiare insieme nel colorato mondo cantautorale italiano.

Martedì 9 Aprile 2019
🌟 MARTE Unplugged 🌟
Opening: Ribes
🚀 Inizio: ore 21:30
🎟️ Ingresso libero

📡 Media partner: SoundTube
_ _

🍴 🍽 Prenota subito il tuo tavolo per vivere un’esperienza unica con ACOUSTIC DINNER (cena & spettacolo dal vivo) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011/882939🍴🍽
_ _

BIO

MARTE

Martina Saladino, in arte Marte, classe ’95, inizia a cantare all’età di 4 anni, facendo capire chiaramente ai suoi genitori quale sarebbe stata la sua strada. Durante l’adolescenza inizia a suonare il piano ed ha occasione di cantare in diversi gruppi locali, dedicandosi ad un’intesa attività live. Amante dei viaggi, al termine degli studi si trasferisce in America ed è dopo il suo ritorno dagli Stati Uniti che comincia a maturare l’esigenza di scrivere canzoni. Inizia così un periodo di intensa scrittura, che la porta a formulare l’idea dietro il suo primo lavoro, “Metropolis in my head”: una similitudine tra il traffico, il caos, la folla e le contraddizioni di New York e quello che accade dentro di lei, ripresa anche dopo un ulteriore viaggio, stavolta in Irlanda, dove ha occasione di esibirsi più volte nel famoso quartiere di Temple Bar. Un anno dopo decide di imparare a suonare la chitarra, strumento che le dà finalmente la possibilità di trovare la sua direzione. Il suo amore per la dimensione live la porta ad esibirsi anche in Germania, tra Norimberga e Berlino. I viaggi e le esperienze che ne derivano, confluiscono nel suo disco d’esordio, “Metropolis in my head”, prodotto da Fulvio Masini uscito il 4 dicembre 2018 per Libellula Music.

🎬 VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=qDbJe-d85MI

Ribes

Ribes è un progetto che nasce sulle ceneri dei Banana Rocket in seguito al triste addio del bassista. Gli ingredienti sono sempre gli stessi: basso, chitarra e batteria rimescolati da un cantante nuovo di zecca, facente parte da anni della “family” che circodava la vecchia band. Il precedente cantante,
gemello del chitarrista Rudy, ha deciso di intraprendere un progetto solista conlo pseudonimo di Supernino, nei confronti del quale vige una sana e genuina rivalità tra fratelli. Al basso subentra Mazzeo, ex chitarra ritmica del vecchio gruppo nonché l’unico vero uomo dei Ribes. Abbiamo accettato la sfida di
reinventarci, di fare quello in cui siamo bravi, musica onesta e indipendente. Navighiamo nel nostro mondo verosimile, un po’ nerd, un po’ sfigatelli, astemi, ingenui e puri. Da ex-virtuosi, ex-solisti, ora ricerchiamo BUONA musica (per noi e per voi), più essenziale e scevra da futili tecnicismi ma anche da stornelli mainstream.
Il 20 febbraio 2018 è la data ufficiale della nostra rinascita ma c’è ancora davvero tanto da fare, scrivere, inventare, creare.
_
🍿 Band Management

29 Gennaio 2019

EASY TUESDAY – CAPITAN GRUCCIA E GLI SPAGHETTI SPEZZATI

nd Management presenta: Easy Tuesday!
Fatevi coccolare dal martedì acustico del Jazz Club Torino.

Martedì 29 Gennaio 2019
🌟 Capitan Gruccia e gli Spaghetti Spezzati🌟
Opening Act: TBA

🚀 Inizio: ore 21:30
🎟️ Ingresso libero
_ _

🍴 🍽 Prenota subito il tuo tavolo per il DINNER IN JAZZ (cena & spettacolo live) compilando il form sul sito www.jazzclub.torino.it o lasciando un messaggio in segreteria allo 011 882939🍴🍽
_ _

BIO

Capitan Gruccia e gli Spaghetti Spezzati

Il progetto nasce nel 2014 dall’intuizione del cantautore torinese Fabio Paladino. Ispirato alla canzone d’autore degli anni ’70, inizia a scrivere i primi brani inediti che confluiranno nell’album “Diario di Brodo”, una raccolta di storie e soggettive dell’artista, pubblicato nel 2016 con produzione indipendente.

Il pubblico d’esordio è quello dei viali delle borgate e delle città piemontesi dove si esibisce inizialmente da solista. Proprio in quell’anno si forma la band di supporto, gli Spaghetti Spezzati, a cui è dedicata l’omonima canzone. Fin da subito gli Spaghetti Spezzati guadagnano una posizione di rilievo nelle scelte artistiche dell’autore tanto da diventare parte preponderante nel progetto. La formazione al completo è costituita da Rodolfo Sgro alla chitarra elettrica, Davide Sgro al pianoforte e seconde voci, Dario Cortese alla batteria, Andrea Criniti al basso e seconde voci, Fabio Paladino voce e chitarra acustica.

La band trova la sua dimensione nella poetica del folclore. Capitan Gruccia e gli Spaghetti Spezzati raccontano un mondo animato da creature leggendarie quali oche, mosche, balene e treni in fuga verso la periferia.